#BeYourOwnModel

performance di durata all’interno dell’itinerario coreografico Questioning Gender in occasione del Simposio finale del progetto europeo Performing Gender presso Musei Civici di Bassano del Grappa (VI)

Itinerario coreografico a cura di: Beatrice Bresolin, Vittoria Caneva, Anna Grigiante, Ilaria Marcolin, Elena Sgarbossa

Con la partecipazione di: Simone Baldo, Ilaria Campagnolo, Michela Negro, Cristina Pulga

Data 13 Aprile 2019  Durata 2 ore

Con il sostegno di CSC Centro per la Scena Contemporanea, Bassano del Grappa – Operaestate Festival Veneto – Performing Gender

Come ti relazioni alla parola Gender?

Come ti alleni ad essere apert*?

Cosa ti fa sentire bene?

La domanda come metodo di ascolto di sé, del corpo e degli altri.

Interrogarsi per stare nel presente, per stare in movimento, per continuare ad incontrare persone; per smuovere la cecità di alcune convinzioni.

Oggi vorremmo proporre un itinerario che dia voce ad alcune domande che permettono di dare più spazio ai ripensamenti, alle possibilità del sentire, alle certezze, alle incertezze.

Avvicinarsi a ciò che è sconosciuto senza l’affanno di trovare le risposte, ma con la volontà di stare nel processo di rielaborazione del proprio pensiero.

Troverete un percorso costellato di quesiti, più che di nozioni, nel quale vi invitiamo ad immergervi con noi. Lasciatevi guidare, a mano a mano, dalle domande che più vi risuonano. Lungo il tragitto incontrerete alcune delle nostre risposte, che prendono forma attraverso corpo, voce, danza, sguardo, oggetti.

Concediamoci insieme del tempo e dello spazio per praticare la possibilità di scoprirci in modo diverso, nella speranza che qualcosa rimanga nell’eco.

ENG

Durational performance within the choreographic itinerary Questioning Gender presented during the final Symposium of the European project Performing Gender at the Musei Civici di Bassano del Grappa (VI)

Choreographic itinerary curated by: Beatrice Bresolin, Vittoria Caneva, Anna Grigiante, Ilaria Marcolin, Elena Sgarbossa.

With the participation of: Simone Baldo, Ilaria Campagnolo, Michela Negro, Cristina Pulga.

When 13 April 2019

At Musei Civici di Bassano del Grappa (VI)

Duration 2 hours

With the support of CSC Centro per la Scena Contemporanea, Bassano del Grappa – Operaestate Festival Veneto – Performing Gender

How do you relate to the word Gender?

How do you train your openness?

What makes you feell good?

The question as method of listening to the self, to the body, to the other.

Questioning in order to stay in the present, to keep moving, to keep encountering people; to raise awareness on the short-sightedness of some convictions.

Today we would like to offer an itinerary that gives voice to some questions and allows making more space for second thoughts, for the possibilities of the senses, for certainties and for uncertainties.

Getting closer to the unknown with no stress about finding answers, yet with the will to stay in the process of revising your thought.

You will find a path scattered with questions, rather than notions, in which we invite you to dive together with us. Step by step, let the questions that resonate in you guide you through. Along the way, you will encounter some of our answers, taking shape through the body, voice, dance, gaze, objects.

Let’s allow ourselves the time and the space to practice the possibility of getting to know ourselves in a different way, in the hope that an echo will remain.