IO E L(‘)ORO_progetto di comunità al femminile

NEXT PERFORMANCE: 22 – 23 LUGLIO, Operaestate Festival Veneto

Laboratorio coreografico aperto a donne di tutte le età con e senza esperienza di danza.

L(‘)oro sono tutte le donne che non sono.
L(‘)oro sono tutte le donne che io sono.
L(‘)oro siete voi, è lui, sei tu.
L(‘)oro è dove lo trovo.
L(‘)oro è dove mi trovo.

Il nostro corpo è il solo luogo da cui non possiamo prescindere: nel corpo nasciamo e moriamo. Per il resto siamo liberə di andare, vestirci, svestirci e ricercare il nostro oro. Siamo tuttə cercatorə d’oro nella ricerca di noi stessə.

Ulisse però era un uomo; i cercatori d’oro sono stati per lo più uomini: le donne hanno le stesse possibilità di cercare il proprio oro ed esprimere chi sono? Come trasformare il corpo femminile da campo di battaglia a luogo di possibilità?

Il progetto prevede un laboratorio rivolto a donne con o senza esperienza scenica, dai 18 anni in su. Unici requisiti richiesti: disponibilità all’ascolto del proprio corpo e voglia di mettere in gioco la propria corporeità. 

Il percorso proposto mira ad innalzare la consapevolezza sulla bellezza di essere ed abitare un corpo che, necessariamente, è unico, e allo stesso tempo rivendicare la bellezza di avere identità complesse, molteplici, che trascendono lo stereotipo. 

La performance finale gode della presenza di tante individualità che, poste una accanto all’altra e in relazione, offrono un potente spettacolo di diversità, umanità e bellezza femminile.  

Tappe del progetto

2019 Prima edizione del laboratorio con presentazione all’interno del simposio finale del progetto europeo Migrant Bodies Moving Borders presso Musei Civici di Bassano del Grappa (VI). Con in sostegno di CSC – Centro per la scena contemporanea Bassano del Grappa, Migrant Bodies Moving Borders, Operaestate Festival Veneto, ZEBRA Cultural Zoo.

Concept e coreografia Beatrice Bresolin; Partecipanti Patrizia Alberti, Diletta Bedin, Biancamaria Bertacco, Giulia Berto, Selamawit Biruk, Sabrina Campagna, Valentina Dal fior, Sara Faltoni, Francesca Ferrazzi, Silvana Gasparetti, Alessia Gottardi, Maria Rosa Martinello, Laura Professione, Aurora Sindico, Francesca Urban, Roberta Zonta; Supporto artistico e video Matteo Maffesanti; Stoffe Fondazione Bonotto; Date 12, 13 Luglio 2019; Durata 20 min

2020 Il progetto vince il bando Le Città Visibili – Tramandare l’Emancipazione promosso Scenario Pubblico (Catania) in collaborazione con Farm Cultural Park, Favara (AG).

2021 in corso con le donne di “I Dance the Way I Feel – Qi Gong e danza contemporanea per pazienti oncologici, ex pazienti, per i loro familiari ed amici” di Vicenza, con il sostegno di Associazione Amici del 5° piano, Banca delle Terre Venete – Credito Cooperativo.

ENG

Research project open to women of all ages with and without dance experience.

Our body is the only place from which we cannot disregard: in the body we are born and we die. Otherwise we are free to go, dress, undress and search for our gold. We are all “gold rushers” in the search for ourselves.

Odysseus, however, was a man; gold diggers have mostly been men: do women have the same opportunities to search for their own gold and express who they are? How do we transform the female body from a battlefield to a place of possibility?

The project includes a research aimed at women with or without stage experience, aged 18 years and over. The only requirements: willingness to listen to your body and willingness to put into play your body. 

The proposed path aims to raise awareness of the beauty of being and inhabiting a body that, necessarily, is unique, and at the same time claim the beauty of having complex identities, multiple, transcending the stereotype.

The final performance enjoys the presence of so many individualities that, placed side by side and in relationship, offer a powerful show of diversity, humanity and feminine beauty.

Stages of the project

2019 First edition, performed during the final symposium of the European project Migrant Bodies Moving Borders at Musei Civici in Bassano del Grappa (VI), with the support of CSC – Centro per la scena contemporanea Bassano del Grappa, Operaestate Festival Veneto, ZEBRA Cultural Zoo.

Concept and coreography Beatrice Bresolin; Participants in Bassano Patrizia Alberti, Diletta Bedin, Biancamaria Bertacco, Giulia Berto, Selamawit Biruk, Sabrina Campagna, Valentina Dal fior, Sara Faltoni, Francesca Ferrazzi, Silvana Gasparetti, Alessia Gottardi, Maria Rosa Martinello, Laura Professione, Aurora Sindico, Francesca Urban, Roberta Zonta; Artistic collaboration and video Matteo Maffesanti; Fabric Fondazione Bonotto; Dates 12, 13 Luglio 2019 Duration 20 min

2020 The project wins the call Le Città Visibili – Tramandare l’Emancipazione promoted by Scenario Pubblico (Catania) in collaboration with Farm Cultural Park, Favara (AG)

2021 ongoing with the women of “I Dance the Way I Feel”, Vicenza, with the support of Associazione Amici del 5° piano, Banca delle Terre Venete – Credito Cooperativo.