Io e l(‘)oro_donne alla ricerca dell’oro

NEWS!!

Il progetto ha vinto il bando Le Città Visibili – Tramandare l’Emancipazione di Scenario Pubblico (Catania), e sarà a Favara (AG), presso Farm Cultural Park in Giugno 2020.

Concept e coreografia Beatrice Bresolin
Performers Patrizia Alberti, Diletta Bedin, Biancamaria Bertacco, Giulia Berto, Selamawit Biruk, Sabrina Campagna, Valentina Dal fior, Sara Faltoni, Francesca Ferrazzi, Silvana Gasparetti, Alessia Gottardi, Maria Rosa Martinello, Laura Professione, Aurora Sindico, Francesca Urban, Roberta Zonta
Collaborazione artistica e video Matteo Maffesanti
Tessuti Fondazione Bonotto
Data 12, 13 Luglio 2019 Durata 20 min

Con in sostegno di CSC – Centro per la scena contemporanea Bassano del Grappa, Migrant Bodies Moving Borders, Operaestate Festival Veneto, ZEBRA Cultural Zoo

Creazione ispirata all’ assolo Io e l(‘)oro, rielaborato attraverso un laboratorio aperto a donne con e senza esperienza di danza, coinvolte in un percorso sull’identità e la bellezza, diverse culture e iconografie femminili. Presentata durante il simposio finale del progetto europeo Migrant Bodies Moving Borders presso Musei Civici di Bassano del Grappa (VI)

L(‘)oro sono tutte le donne che non sono.
L(‘)oro sono tutte le donne che io sono.
L(‘)oro siete voi, è lui, sei tu.
L(‘)oro è dove lo trovo.
L(‘)oro è dove mi trovo.

Il nostro corpo è il solo luogo da cui non possiamo prescindere: nel corpo nasciamo e moriamo. Per il resto siamo liberi di andare, vestirci, svestirci e ricercare il nostro oro. Siamo tutti cercatori d’oro nella ricerca di noi stessi.

ENG

Concept and coreography Beatrice Bresolin
Performers Patrizia Alberti, Diletta Bedin, Biancamaria Bertacco, Giulia Berto, Selamawit Biruk, Sabrina Campagna, Valentina Dal fior, Sara Faltoni, Francesca Ferrazzi, Silvana Gasparetti, Alessia Gottardi, Maria Rosa Martinello, Laura Professione, Aurora Sindico, Francesca Urban, Roberta Zonta
Artistic collaboration and video Matteo Maffesanti
Fabric Fondazione Bonotto
Date 12, 13 Luglio 2019 Duration 20 min

With the support of CSC – Centro per la scena contemporanea Bassano del Grappa, Migrant Bodies Moving Borders, Operaestate Festival Veneto, ZEBRA Cultural Zoo

Creation inspired by the solo Io e l(‘)oro, reworked through a workshop open to women with and without dance experience, involved in a research on identity and beauty, different cultures and female iconography. Performed during the final symposium of the European project Migrant Bodies Moving Borders at Musei Civici in Bassano del Grappa (VI).

Our body is the only place we can’t leave: in the body we are born and we die. For the rest, we are free to go, get dressed, undress and search for our gold. We are all gold seekers in the search for ourselves.