Il progetto di videodanza SFERO è stato registrato nel mese di settembre 2020, negli ultimi giorni della stagione estiva.

coreografia e ideazione Beatrice Bresolin danza Giovanna Garzotto, Ilaria Marcolin, Ana Luisa Novais Gomes, Isabel Paladin camera e editing Matteo Maffesanti drone Devis Corrà musiche originali Davide Pachera costumi Sofia Zamberlan produzione Orto Botanico dell’Università di Padova in collaborazione con OperaEstate Festival Veneto

La versione live di SFERO, performance site specific, è andata in scena il 27 settembre 2020 presso l’Orto Botanico di Padova, dove e per il quale la performance è stata concepita e costruita.

coreografia e ideazione Beatrice Bresolin danza Giovanna Garzotto, Ilaria Marcolin, Ana Luisa Novais Gomes, Isabel Paladin produzione Orto Botanico dell’Università di Padova in collaborazione con OperaEstate Festival Veneto

Nell’universo dei filosofi antichi Parmenide ed Empedocle, “sfero” è la forma che assume l’universo quando è dominato da Amore, cioè quando i quattro elementi – terra, acqua, fuoco e aria – sono in armonia. La geometria dell’Orto, dove quattro quadrati sono iscritti in un cerchio, la sua storia e il suo patrimonio botanico sembrano quindi dare vita alla teoria filosofica dello sfero.

La creazione nasce in dialogo con l’architettura del luogo e con le piante che lo abitano, e prende ispirazione dalle sue geometrie e simbologie: tra spazi quadrati e circolari, attraverso quattro stagioni e quattro elementi naturali che convivono in armonia, quattro danzatrici invitano a scoprire un labirinto allo stesso tempo naturale e artificiale, e a riconnettersi alla Natura e ai suoi elementi.